fbpx
  • Maggio

    22

    2019
  • 680
  • 0
Come ristrutturare in stile etnico e industriale

Come ristrutturare in stile etnico e industriale

Lo stile industriale è nato negli Stati Uniti, trovando ispirazione nelle residenze newyorkesi degli anni cinquanta e sessanta, diventando negli ultimi anni uno dei trend più apprezzati anche in Europa. Questo stile parte del recupero di ex-spazi industriali a fini abitativi ma si è esteso anche a laboratori artigianali e spazi commerciali. Ristrutturare in stile industriale significa creare un’ambiente dinamico e movimentato, richiamando in maniera evidente le architetture delle vecchie fabbriche.

La caratteristica principale di una ristrutturazione in stile industriale è quella di mettere in mostra le parti strutturali, lasciando a vista il più possibile: muri in mattoni, travi, pilastri ecc. Gli elementi divisori tra gli spazi sono ridotti al minimo, ricavando così ambienti volutamente aperti e ampi.

I materiali più utilizzati sono il legno e il metallo, uniti in maniera distaccata ma omogenea, che si adattano allo stile contemporaneo e moderno. Le ristrutturazioni in questo particolare stile richiedono grandi spazi e soffitti alti, ultimamente però questo stile si è adattato anche ad ambienti più piccoli grazie a strategiche combinazioni.

Come ristrutturare in stile etnico e industriale
Ristrutturare in stile etnico industriale

I colori maggiormente utilizzati sono il bianco e il nero, in perfetto contrasto, ma anche una vasta gamma di sfumature di grigio e del caldo color legno in tutte le sue essenze. Tra i complementi d’arredo più utilizzati troviamo scaffali in legno, specchi, ampie sedute, lampade essenziali e orologi con meccanismo a vista, che ricordano lo stile steampunk.

Per un arredamento consono, che si adatta perfettamente all’ambiente, è importante ricordare che tutto deve avere un aspetto vissuto. Per i mobili si possono utilizzare pellet industriali o casse di legno che facciano tornare alla mente le banchine dei porti. Per i tavoli i materiali che si adattano perfettamente sono in ferro o in ghisa, i divani e le poltrone possono essere in pelle, meglio se con effetto invecchiato. L’importante è che tutti i materiali utilizzati siano di recupero, in modo tale da rendere l’idea del vecchio e vissuto ancora più evidente.

Come ristrutturare in stile etnico e industriale
Stile etnico industriale, come ristrutturare

La bellezza della ristrutturazione in stile etnico industriale è nel saper far esaltare al meglio il legno grezzo e la nuda pietra, le due caratteristiche principali di questo moderno modo di arredare la propria casa.

Se possibile evitare di inserire troppi oggetti, altrimenti si rischia di sporcare la fluidità di tutti gli elementi d’arredo. E’ importante di non esagerare con i colori, la combinazione tra legno, pietra e metallo si abbina bene solo con una cerchia ristretta di nuance.

Ristrutturare un appartamento in stile industriale significa avere linee moderne e pulite, uno stile minimal e oggetti d’arredo vintage. Se vi riconoscete in questo stile e avete già in mente di ristrutturare il vostro appartamento, potete contattarci per avere ulteriori consigli su come rendere possibile il vostro progetto.

Scopri cosa possiamo fare per te!

Richiedi subito una consulenza con i nostri esperti oppure chiamaci per gestire insieme il tuo nuovo progetto di ristrutturazione! Come ristrutturare in stile etnico e industriale

© Copyright 2018 AZ Consulting | P. IVA 13336901007 | Cookie Policy | Privacy Policy | Gestione sito web e comunicazione Cucinotta Designer